Egitto: Marsa Alam

Agosto 2018

Prima volta per noi in un villaggio all inclusive, ma è l’unica alternativa per poter fare vacanza a Marsa Alam, attorno a noi c’è solo il deserto…
Il Gorgonia Beach Resort è davvero enorme e bellissimo…dista circa 120 km dall’aeroporto di Marsa Alam e lo raggiungiamo in pullman.
Una cosa che ho notato ed apprezzato molto, è che tutta l’area del Resort Gorgonia Beach è adatta anche per ospiti con disabilità; tutte le aree ed i vialetti sono fruibili da chi si muove in carrozzina.
Il villaggio ha una spiaggia attrezzata con circa 350 ombrelloni, due lettini e paravento; nelle giornate in cui c’è comunque troppo vento caldo, rimaniamo in una delle quattro piscine presenti.

D’obbligo le scarpette, l’accesso al mare è consentito solo in determinati punti adeguatamente segnalati per non calpestare la barriera corallina, oppure tramite pontile.

Lo spettacolo che si presenta ai nostri occhi da quel pontile, e anche una volta scesi in acqua dalla scaletta, è davvero mozzafiato e da provare almeno una volta nella vita…
Branchi di pesci coloratissimi di mille specie diverse si materializzano davanti ai nostri occhi mentre nuotiamo in queste acque cristalline, quindi d’obbligo la maschera…noi abbiamo usato la Easybreath comprata alla Decathlon, immortalando le più variegate sfumature di colore in diversi video realizzati con la nostro Gopro subacquea.

Desert Safari Trip

Presso il Gorgonia Beach, c’è la possibilità anche di prenotare un’escursione nel deserto.
Siamo partiti dall’hotel nel primo pomeriggio con una guida, che ci ha portato su un furgoncino tra le montagne del deserto orientale, spiegandoci nel tragitto curiosità sulla vita, le tradizioni dei beduini e le proprietà benefiche di alcune piante da loro utilizzate.
Arrivati al loro villaggio, abbiamo avuto la possibilità di assaggiare il pane tipico preparato dalle donne davanti a noi, il loro tè, di cavalcare i cammelli e fare un giro sul quad.

Dopo esserci goduti l’eccezionale vista del tramonto, abbiamo cenato nel villaggio beduino con un’ottima cena a base di carne e verdure preparata da loro, per poi assistere a uno spettacolo di Tannura, la tipica danza egiziana, e la visione delle stelle coricati a terra, che nel buio e nel silenzio del deserto, è qualcosa di assolutamente magico che non si può descrivere a parole…

Siamo tornati a casa domenica sera e rientrati al lavoro lunedì mattina, carichi dal bellissimo viaggio…un ottimo modo di rientrare al tran tran quotidiano!
Al prossimo viaggio 🙂

2 commenti
  1. pinne in viaggio
    pinne in viaggio says:

    Marsa Alam è sicuramente uno dei viaggi che bisogna assolutamente fare visto la vicinanza e i prezzi abbordabili.
    Tra deserto, mare e barriere coralline il relax è assicurato.
    per chi come noi fa immersioni subacquee e il top.

    Rispondi

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *